Mostre fotografiche e spettacolo teatrale del V Seminario Interdisciplinare sull’Accoglienza

Mostre fotografiche e spettacolo teatrale del V Seminario Interdisciplinare sull’Accoglienza

Nell’ambito del V Seminario Interdisciplinare sull’Accoglienza, che si è tenuto a Offida da giovedì 15 a sabato 17 settembre, è stato possibile visitare due mostre fotografiche “Giovani e lavoro in Italia nel 2015” e “Il lavoro scomparso” e assistere alla performance musicale della EllePì Band nella formazione composta da Antonella Ciabattoni, Silvia Premici e Giorgio Filippoli, e all’evento a ingresso gratuito “Direction Home. Viaggio nell’Italia di Adriano Olivetti”

 

GIOVANI E LAVORO IN ITALIA NEL 2015

Mostra fotografica a cura dello Studio Limatola Avvocati

 mostragiovanielavoro

 

Un pendolare ogni mattina prende il treno per recarsi al lavoro in un’altra città, una madre è contesa nel “doppio lavoro”, un neo-laureato consegna decine di curriculum, un emigrato ha aperto al nord la propria attività, un operaio è in protesta per l’occupazione con le mani incatenate. Diverse storie ma con un unico filo conduttore: sono giovani e lavorano in Italia.

Giovani e lavoro in Italia è il titolo del concorso fotografico nazionale bandito dallo studio di avvocati Limatola, in collaborazione con il Centro Studi Giuridici ed Economici Luigi Limatola (Cesgieco), che si è concluso con l’assegnazione di premi a scatti di particolare pregio artistico ed una doppia mostra, a Milano e a Napoli. Un percorso espositivo pensato per dare voce alle nuove generazioni alle prese con il mondo del lavoro, descrivendone entusiasmi e delusioni, occasioni e difficoltà, alienazioni e condivisioni, grazie allo straordinario linguaggio della fotografia, tra le forme di comunicazione più efficaci ed immediate di oggi.

 

IL LAVORO SCOMPARSO

Mostra Fotografica di Vittorio Gioventù

a cura della Associazione Altidona Belvedere e della Fototeca Provinciale di Fermo

 

mostraillavoroscomparso

 

La mostra, divisa in due sezioni, documenta le forme del lavoro negli anni della grande trasformazione, gli anni ’70. Le fotografie esposte sono una selezione di un lungo percorso di ricerca e documentazione riguardante, in particolar modo, il lavoro nel territorio fermano. Una sezione riguarda le attività agricole che Vittorio Gioventù intitola “vita nei campi”, l’altra le attività artigianali e quelle avviate nella Comunità di Capodarco della quale documenta, fin dalla sua nascita, ampi scorci di vita.

Uliano Lucas nella prefazione al catalogo scrive che Vittorio Gioventù “documenta il mondo del lavoro, le strutture economiche di una comunità contadina, ma offre anche uno sguardo a tutto tondo sulla vita sociale di Fermo, sui passatempi della domenica, lo sport e le attività culturali”. Molti sono infatti i temi sui quali ha concentrato la sua attività di fotografo così come è emerso nei tre anni di lavoro della Fototeca provinciale di Fermo nell’inventariare, selezionare e digitalizzare il materiale acquisito. Lucas conclude: “questo archivio è al contempo una preziosa scoperta e un invito a ragionare sui molteplici percorsi di indagine che ci offre questa produzione fotografica “minore”, eppure dotata di un alto spessore antropologico e storico”.

 

DIRECTION HOME

VIAGGIO NELL’ITALIA DI ADRIANO OLIVETTI

Spettacolo teatrale a cura di Le Voci del Tempo

Marco Peroni: voce recitante, Mario Congiu: voce e chitarra

 direction-home-con-sponsor-copia-001 

Adriano Olivetti è stato industriale, pensatore, editore, politico, urbanista: concepì la fabbrica come luogo in cui produrre bene e non soltanto beni, mezzo e non fine, cuore di una comunità nuova e alternativa al capitalismo e al socialismo. Lo spettacolo utilizza il linguaggio altrettanto visionario e senza tempo di Bob Dylan, dando vita a un suggestivo gioco di rimandi in cui la campana olivettiana (simbolo del Movimento Comunità) e quella dylaniana (metafora di liberà) paiono cantare assieme e sotto lo stesso cielo.

“Direction Home”, inoltre, ha ispirato la realizzazione di “Adriano Olivetti, un secolo troppo presto”, il fumetto di Marco Peroni e Riccardo Cecchetti (Edizioni BeccoGiallo, terza ristampa) premiato con la “Miglior Sceneggiatura” al Festival Internazionale del Fumetto di Napoli – Comicon 2012.

sponsorseminario_8luglio

No Comments

Post A Comment